Associazione Amita Luce Infinita

L’Associazione è stata fondata a Roma il 10 Marzo 1999.

Essa mira a sostenere, promuovere e assicurare la continuità di un lavoro interiore profondo finalizzato al risveglio della coscienza alle sue più alte potenzialità evolutive attraverso  la crescita psichica e spirituale nella pratica del Dharma e nello spirito dell’Amore incondizionato così come enunciato nelle più alte dottrine dei Maestri e delle Maestre di tutti i  tempi.

Organizza frequenti ritiri di meditazione in tutta Italia, gruppi settimanali di pratica della consapevolezza per la crescita interiore a Roma, seminari di psicoterapia con approccio  Olistico per la guarigione e il risveglio spirituale, conferenze sul Buddhismo e altri temi riguardanti il risveglio della coscienza, psicoterapie e colloqui individuali con i maestri.

La struttura di questo progetto si evince dallo statuto stesso dell’Associazione, nel quale si esprime la volontà di sviluppare un ambiente di ricerca in grado di favorire:

  • ” lo studio e la conoscenza di sè e la trasformazione dell’energia attraverso la pratica della consapevolezza” (art. 2, punto a);
  • l’unità, l’armonia, la comunicazione e la cooperazione tra le varie culture, religioni e discipline sia occidentali che orientali, con particolare cura alla diffusione e all’integrazione del Buddhismo in Occidente (punto b);
  • la meditazione (punto c);
  • il processo di guarigione promuovendo il benessere totale della persona (punto d);
  • l’esplorazione consapevole del campo energetico umano (chakra ed aura) e l’utilizzo della terapia vibrazionale olistica per vivere in armonia l’espressione fisica-mentale-spirituale (punto e);
  • “l’educazione alla pace” (punto f);
  • lo svolgimento di attività ed iniziative che facilitano un sano ed equilibrato sviluppo psicofisico e spirituale nell’infanzia e nell’adolescenza (punto g);
  • il rispetto della vita come veicolo di conoscenza e di crescita (punto h);
  • l’assistenza dei malati terminali sotto il profilo fisico, psicologico, sociale e spirituale. La costituzione di gruppi per l’elaborazione del lutto come esistono già in altri paesi (punto i); “un rapporto cosciente ed equilibrato con la natura” (punto j);
  • “l’espressione artistica come strumento di crescita” (punto K);
  • “l’amicizia e il risveglio di una responsabilità sociale ed universale” (punto l);
  • la condivisione tra gli associati del percorso di crescita interiore e di sviluppo spirituale avvalendosi della guida dei fondatori: Mario Thanavaro e Enzina Luce Franzese (punto m).

Oltre a incoraggiare lo sviluppo degli strumenti direttamente connessi alla crescita interiore, l’associazione prevede il raggiungimento di quelli che nello statuto vengono definiti scopi sociali, e che riguardano:

  • “manifestazioni culturali, scientifiche e spirituali” (art. 4, punto a);
  • iniziative editoriali (punto f),
  • “convegni” (punto d),
  • “seminari, dibattiti, conferenze” (punto j) “per sensibilizzare
  • incentivare” la visione olistica (punto f).